Le nostre “Rose nell’insalata”

Il titolo a qualcuno suonerà familiare: Rose nell’insalata… si parliamo proprio di lui…Bruno Munari.

Bruno Munari (1907-1998) é stato il più eclettico artista-designer Italiano; sperimentatore e creativo, ha dedicato molta attenzione al mondo dell’infanzia attraverso giochi, laboratatori, poesie, libri e mostre.

Rispondendo alla domanda del perché il suo interesse era rivolto al mondo dell’infanzia egli rispose: «Non potendo cambiare gli adulti, ho scelto di lavorare sui bambini perché ne crescano di migliori. E’ una strategia rivoluzionaria quella di lavorare sui e con i bambini come futuri uomini». Il suo sogno era quello di promuovere una società fatta di uomini creativi e non ripetitivi.

Oggi vi parleremo di uno dei suoi capolavori più famosi: Rose nell’insalata, ma prima…. andiamo dall’ortolano a comprare tre piantine di insalata trevisana, una pianta di lattuga, una di insalata romana e una di cicoria….  inizia  cosi questo splendido libricino.

Ed é proprio quello che abbiamo fatto; ecco i nostri ingredienti per quest’attività:

  • Pittura
  • Insalata indivia
  • Sedano
  • Fogli

Insomma una parte della cena…..ma, tagliando il sedano e l’insalata abbiamo conservato il gambo e ci siamo messe ad osservarli e toccarli con i bambini, cosa nasconderanno le nostre insalate?

Una volta immersi nella pittura li abbiamo utilizzati come timbri e……

IMG_20171014_090938Astronavi o personaggi strani che arrivano da altri pianeti? Questo sedano é proprio misterioso…..”

Oppure…

Guardi un po’, signora, questo bel disegno di rose appassite ma ancora profumate, da stampare su seta per un abito da tarda sera”

instasize_171014090231

Lo stupore dei bambini é stato incredibile, ognuno é stato libero di esplorare, immaginare e creare, chi lo avrebbe mai detto che l’insalata nascondeva delle rose?

Presto un nuovo articolo su Munari e i suoi libri…. ATELIER IN VISTA a Parigi! 

INFO: http://www.agenzia-ama.com

 

 

 

Annunci

Pittura per bambini FAI DA TE!

 

Con le attività pittoriche il bambino manifesta sé stesso, rivela il proprio mondo interiore fatto di emozioni e sentimenti.Il gesto della propria mano che prende la pittura e lascia una traccia sul foglio é l’inizio di una nuova fase nella vita del bambino, esso ha la consapevolezza che può lasciare un segno e modificare l’ambiente che lo circonda.

Inizialmente i bambini che si approcciano alla pittura,  tra gli uno e i due anni, utilizzeranno in primis le loro mani che sono il primo strumento che essi possiedono per scoprire il mondo e quello che li circonda. Per questo vi proponiamo una ricetta facilissima: la PITTURA A DITA, facile da preparare e atossica per i più piccoli:

  • 2 tazze di farina di maizena
  • 1 tazza di acqua fredda
  • 4 tazze di acqua calda
  • colorante alimentare

 

19771133a1d64a2330e7994e45db6af8
Pittura a dita.

Mischiare la maizena con l’acqua fredda, poi aggiungere l’acqua calda e il colorante. Otterrete una consistenza cremosa che potrete lasciare riposare un frigo fino a che non si raffreddi ed è poi é pronta per essere utilizzata!

Per i bambini più grandi, a partire dalla scuola materna potremmo invece proporre la PITTURA IN 3D!

Servono solo 3 ingredienti:

  • schiuma da barba
  • colla vinilica
  • coloranti alimentari

c83aa74886ec28cf25cbbedfe0be391d

 

 Per ogni colore che volete creare serviranno 1/2 tazza di colla vinilica e 1/2 tazza di schiuma da barba, dopo averle ben mischiate tra loto aggiungete qualche goccia di colorante alimentare ed il gioco è fatto! Potrete utilizzarla come dell`ordinaria pittura stendendola con un pennello e una volta terminato il disegno va poi lasciata asciugare una notte….il mattino dopo  sarà asciutta e non si sarà sgonfiata! da provare assolutamente!

652d9ed829ba308204fa3a5e59c94757
Risultato finale della pittura 3D!