Attività Autunnale per bambini!

In autunno cadono le foglie

e nessuno dagli alberi le toglie

ci sono foglie marroni e tante anche arancioni,

le verdi, le rosse e le gialle volano via come farfalle.

 

Eccoci tornate dopo una lunga pausa  estiva con tante novità e progetti in arrivo…. noi di Maionese Educativa  siamo pronte a continuare con tanti nuovi ingredienti e idee per creare insieme una ricetta educativa molto speciale.

Siamo ormai in Autunno, una stagione da toccare, osservare, scoprire e esplorare…la nostra idea è quella di creare un Cestino dei Tesori Autunnali con i vostri bambini.

Non mancheranno in questo periodo le gite in campagna, nei boschi o in qualche parco cittadino… li troverete una buona parte di quello che vi serve per creare un ricco cestino autunnale; pensato e proposto per i bambini a partire da 1 anno.

Per prima cosa coinvolgete i bambini  nell’attivita di RICERCA, benché scontato possa sembrare è un ‘attività che richiede impegno e attenzione al bambino nell’esplorare le foglie gialle e piatte o piccole e marroni…oppure nel cercare le castagne…

Una volta raccolti i materiali d’autunno bisgonerà predisporre un cestino adatto: ampio, con i bordi stabili e non troppo alti in modo da permettere anche a un bambino piccolo che sta seduto da solo, di poter allungare la sua manina ed e vivere la stagione autunnale.

Materiali d’Autunno:

  • Pigne
  • Castagne
  • Nocciole (proposte in piccole bottiglie di plastica trasparenti ai più piccoli)
  • Foglie di diversi colori e dimensioni
  • Rametti
  • Muschio
  • Cortecce d’albero
  • Mele e Pere
  • Zucca
  • …e poi spazio all’immaginazione con tutto quello che troverete a tema autunnale

upload-988316_b3d3

Céline Alavrez, educatrice Montessori, linguista e autrice del libro ” Les lois naturelles de l’enfant” sostiene che al giorno d’oggi  la maggior parte dei bambini impara le stagioni come si impara una lingua straniera a scuola. Un bambino non potrà conoscere le stagioni se non le ha prima vissute e toccate in tutte le sue sfumature. L’intelligenza del bambino ha bisogno di essere in contatto con il mondo, fare esperienza di quello che lo circonda per poi appropiarsene. Uscire all’aperto, vivere l’autunno, ricercare e raccogliere i materiali per poi crearne un prezioso cestino potrà essere il primo passo verso la scoperta …

Il cervello umano non puo’ comprendere quello che non vive: nessuna descrizione, nessuna immagine potrà mai rimpiazzare una lezione sensoriale, grandiosa e vivente come quella offerta dalla natura”.  C. Alvarez, Les lois naturelles de l’enfant.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...